Realtà Aumentata



Nello scorso appuntamento abbiamo parlato di realtà virtuale (VR) spiegando di cosa si trattasse; oggi parleremo di un argomento simile ma allo stesso tempo molto differente: la realtà aumentata.


Se dovessimo spiegare la realtà aumentata (AR) in poche parole, l'esempio più semplice sarebbe citare app come Pokemon Go o i filtri utilizzati su social networks come instagram o Tik Tok; in poche parole la camera dello smartphone/tablet viene utilizzata per riprendere l'ambiente che ci circonda "arricchito" da componenti digitali.


A differenza della realtà virtuale non veniamo catapultati in un mondo diverso, ma la realtà che ci circonda viene modificata tramite la presenza di oggetti/animali/persone che non esistono realmente.


Esempio di realtà aumentata AR - l'oggetto virtuale viene posto


Come per la realtà virtuale, anche la realtà aumentata ha i suoi campi di applicazione: un esempio molto particolare sono le app del settore turistico che sfruttano la realtà aumentata per mostrare attraverso la lente dello smartphone fedeli ricostruzioni di opere d'arte e monumenti.





DICO Sì - progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito delle Iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui all’articolo 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388. DD 26 ottobre 2021.