top of page

Nuova procedura di adesione a ISYBANK

Aggiornamento: 23 feb



Soldi

Di seguito riportiamo il comunicato di Adiconsum Nazionale: Adiconsum: La nuova procedura di adesione a Isybank, frutto del confronto tra Adiconsum e le altre Associazioni Consumatori riconosciute dalla legge e Intesa Sanpaolo

14 novembre 2023 - Grazie al continuo e serrato confronto di ADICONSUM e delle altre Associazioni Consumatori con Intesa Sanpaolo, nei giorni scorsi è stata completamente rimodulata la procedura di adesione a ISYBANK, la nuova banca digitale destinata ai 4 milioni di clienti fruitori prevalentemente digitali dei servizi bancari, orientati al mobile banking e digitalmente evoluti, ossia che non sono andati in filiale da almeno 1 anno, under 65, che non possiedono un deposito titoli e non hanno in essere prestiti, siano essi credito al consumo che mutui.

Le modalità messe in campo da Intesa Sanpaolo precedentemente al confronto – dichiara Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale - hanno evidenziato la grande fretta nel processo di trasmigrazione, che a parer nostro non è stato accompagnato da un credibile piano di comunicazione e coinvolgimento proattivo dei clienti, che ha quindi suscitato allarme nei consumatori. Ai clienti va riconosciuto il diritto di non aderire a ISYBANK e solo dopo che abbiamo espresso ad Intesa Sanpaolo la richiesta di attendere il periodo post feriale per dare il via all’operatività della banca digitale, è stato inviato nei giorni scorsi dalla banca il seguente messaggio oltre che ad una lettera esplicativa: Gentile cliente, La informiamo che i suoi rapporti non saranno trasferiti in Isybank e ad essi non verranno applicate le modifiche contrattuali che le sono state comunicate. Riceverà comunque successivamente un’ulteriore comunicazione a conferma del mantenimento dei rapporti in Intesa Sanpaolo. Cordiali saluti”. Infatti, Adiconsum – prosegue Carlo Piarulli, Capo Dipartimento Credito di Adiconsum - ha chiesto di garantire una capillare informazione a tutta la clientela, attraverso più canali (comunicati stampa, comunicazioni a pagamento sui quotidiani, alert sull’home banking, informazioni sui canali tv e radio, ecc.) e al contempo la necessità di ampliare i termini di rinuncia all’adesione alla nuova banca da parte del cliente, superando il limite del 30 settembre 2023 (ora 29 febbraio 2024), ribaltando la modalità “silenzio/assenso” ed assicurando, a chi trasmigra a Isybank, la piena funzionalità di tutti. Il risultato ottenuto – conclude De Masi - è la conferma che il ruolo delle Associazioni Consumatori - si esplica attraverso il confronto con le aziende al fine di garantire a tutti i consumatori le adeguate tutele.

Comentários


bottom of page