LOGO LAZIO nuovo.png
2.png
LgCCIAAGiallo10cm.jpg

con il Contributo

L'ADR - Alternative Dispute Resolution

Cos'è l'ADR?

Cos'è L'ADR?

La soluzione alternativa delle controversie (cosiddetto ADR – Alternative Dispute Resolution) offre a consumatori e imprese la possibilità di risolvere le loro controversie in via extragiudiziale, in modo rapido ed economico. Oltre a ciò, ricorrendo a tali meccanismi diminuisce anche il numero delle cause pendenti e si decongestiona la giustizia ordinaria. Una procedura di soluzione alternativa della controversia solitamente si conclude entro pochi mesi e per il consumatore i costi della procedura si limitano ad un paio di centinaia di Euro al massimo.

In che modo? Gli organismi ADR operano in via stragiudiziale e potranno:
A) aiutare le parti a cercare un accordo, senza tuttavia assumere una posizione formale sull'una o l'altra soluzione da dare eventualmente alla controversia;
B) proporre alle parti una soluzione (che in alcuni casi può essere vincolante);
C) agire in funzione di "arbitro", ovvero adottando una decisione vincolante per risolvere la controversia.

 

Gli organismi ADR in Italia

L’art. 141-octies del Codice del Consumo, introdotto dal decreto attuativo della Direttiva ADR (D.Lgs. n. 130/2015), ha demandato a cinque autorità (Banca d’Italia, Consob, Ministero di Giustizia, Mise, Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico e Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) il compito di istituire l’elenco degli organismi ADR. Gli organismi ADR che intendono iscriversi all’elenco delle autorità, devono possedere determinati requisiti, fissati dalla Direttiva ADR, tra cui quello della stabilità, dell’efficienza, dell’imparzialità e rispettare il principio di non onerosità del servizio ADR per il consumatore.

Per conoscere quali sono gli Organismi ADR che sono stati certificati dalle competenti autorità e notificati alla Commissione Europea dal Ministero dello Sviluppo Economico, punto di contatto unico per le ADR di consumo CLICCA QUI

teacher-359311_1280.png

La Conciliazione Paritetica

Attraverso la gestione conciliativa è possibile risolvere le controversie tra venditore e consumatore

 in via bonaria, senza dover ricorrere al giudice, grazie all'assistenza qualificata dei conciliatori, che conoscono approfonditamente la legge applicabile ed agiscono come terzi neutrali. I vantaggi sono moltissimi ed il rapporto tra impresa e consumatore viene salvaguardato. 

Esistono degli organismi specifici
autorizzati a gestire le ADR: alcuni sono pubblici, altri sono privati 

Il progetto "ECO" è finanziato nell'ambito del Bando per il sostegno alla competitività delle imprese e per lo sviluppo economico
del territorio 2020 - II edizione