Metaverso, quanto ne sai?



Negli ultimi anni si è sentito spesso parlare di metaverso, un termine che molto spesso spiazza l'utente comune.

L'idea di metaverso, in pratica, consiste nel creare un "mondo digitale" dove le persone possono compiere attività quotidiane come lavorare, svagarsi, acquistare prodotti e servizi.

L'idea di metaverso non è così innovativa come potrebbe sembrare: per alcuni aspetti riprende elementi da videogiochi MMORPG ed esperienze online come chat in Realtà Virtuale.


Tecnicamente, uno tra i primi "metaversi" di successo è stato Second life, un videogioco online del 2003 che permette ancora oggi di creare un proprio avatar e compiere azioni di vita quotidiana come costruire la propria casa, scambiare beni e servizi virtuali, esplorare il mondo spendendo o guadagnando monete virtuali quotate effettivamente come monete e quindi che possono essere scambiate con dollari ed euro.

Nonostante abbia avuto un discreto successo, questo metaverso ante-litteram non è riuscito a realizzarsi completamente.


L'esplosione delle criptovalute ha generato un crescente interesse per questo tema, tanto che ad oggi esistono migliaia di progetti di questo tipo che mischiano mondo cripto e realtà virtuale.



L'idea di spostare la vita delle persone su un mondo parallelo digitale sembra molto difficile, tuttavia è importante essere informati su possibili sviluppi futuri.




Nonostante gli sviluppi tecnologici, questa tecnologia sembra ancora lungi dall'essere completa e in grado di attirare il grande pubblico, nonostante alcune compagnie come Meta stiano investendo ingenti somme di denaro,



In ogni caso, fin da ora bisogna pensare alla tutela dei diritti dei consumatori che potrebbero utilizzare queste piattaforme, soprattutto considerando i nuovi rischi che potrebbero riguardare privacy e sicurezza.


In un mondo in cui tutto viene gestito tramite avatar, i rischi di furto di identità aumentano considerevolmente e gli stessi dati sulle nostre azioni nel metaverso potrebbero essere minuziosamente raccolti per finalità di marketing.



DICO Sì - progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito delle Iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui all’articolo 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388. DD 26 ottobre 2021.